sabato 10 novembre 2012

CANTUCCI ALLE MANDORLE




 clicca sulle immagini per ingrandirle

Oggi ho acquistato le mandorle per realizzare i cantucci secondo la "vera" ricetta della tradizione Toscana.

1 kg di farina
800 g di zucchero
6 uova intere
100 g di burro (parzialmente fuso)
600 g di mandorle
1 bustina di lievito
1 bicchierino di vin santo o marsala

Preparazione:
Fare una fontana con farina, zucchero, lievito, mandorle, vin santo, burro fuso, uova e con le mani mescolare il tutto energeticamente fino ad ottenere una palla.
[Consiglio: in un contenitore mettete dell'acqua e bagnatevi un po' le mani, questo vi aiuterà a non avere 1 chilo d'impasto attaccato alle mani.]

Su una o più teglie mettere la carta forno e fare dei panetti alti 2 o 3 cm larghi 7-8 cm. 



Infornare in forno già caldo a 150° per 15-20 minuti o fin quando inizierà a dorare.


 
Togliere la teglia dal forno, trasferire i panetti cotti su un tagliere e con un coltellaccio tagliare l'impasto a strisce con una larghezza di massimo 2 cm.



Sparpagliare i cantucci sulla teglia e infornare a 100° più o meno per 15-20 minuti così facendo i biscotti si seccheranno. (Con l'ausilio di un dito provate a sentire la consistenza del centro di un biscotto, se sono abbastanza secchi).



Sfornate, impiattate e... quando saranno freddi, inzuppateli con le dita in un bicchiere di vin santo, marsala, zibibbo, moscato, o in un qualsiasi altro buon vino liquoroso italiano.


Per tradurre in altre lingue cliccate sul pulsante google translate in alto sulla sinistra. 

_____________________________________________________

To translate into other languages ​​click on google translate in the top left corner.


10 commenti:

  1. Ma io mi ero persa l'esistenza di questo fantastico e gustosissimo blog :D ! Complimenti Ale, verrò a fregarti parecchie idee eheheh :D!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daje Alice, frega tutte le idee che vuoi, un abbraccio. :D

      Elimina
  2. Ciao Alessandro!!
    Grazie di essere passato da me, ricambio volentieri la tua visita e mi unisco ai lettori!!
    Intanto ben benvenuto nel mondo "foodblogger" abbiamo bisogno di uomini in cucina ;-)!!
    Ho letto che per la crisi della sanità, prt non puoi fare il lavoro per cui hai studiato! se ti consola "mal comune mezzo gaudio" io il mio lavoro nella sanità l'ho perso proprio per la crisi...fortunatamente mi è rimasta la libera professione...!
    Non amo particolarmente i dolci, ma i cantucci sono una di quelle cose che assaggio sempre volentieri!
    Buona giornata e a presto!
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, si, i cantucci sono buonissimi e uno tira l'altro.
      Purtroppo per la crisi terrò da parte la mia professione da infermiere, basta arrangiarsi, cucinare mi piace, ora è capitata l'occasione di fare l'apprendista cuoco e unire una passione al lavoro, e devo dire che questo, mi dà tante soddisfazioni.

      Elimina
  3. Mi piace molto il tuo blog! La prima cosa che proverò a copiare sono i cantuccini, ne vado matta! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, oramai io in trattoria sono diventato un cantucciaro provetto. :-D

      Elimina
  4. Ciao Ale eccomi!
    ahhhh ma allora li hai provati anche tu...e mi sembra che il risultato sia ottimo!! Sei molto bravo e il tuo blog è molto bello, il mio è ancora "poverino"....ma col tempo lo metterò bene a posto! :-)
    buona serata!!
    Mari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si li ho fatti anche io, ho appreso la ricetta la settimana scorsa visto che ho iniziato a lavorare in una trattoria toscana, ormai sono specializzato.
      Il tuo blog è fantastico, io ho avuto un aiuto per renderlo più colorato e armonico da un'amica, che mi ha spinto ad intraprendere l'avventura di blogger.
      Appena comprenderai il meccanismo per cambiare il design e il layout, trovando quello che corrisponde al tuo gusto. Tutto sarà molto più semplice e automatico.
      :-D.

      Elimina
  5. S T U P E N D I!!!!! *________*

    RispondiElimina